AVOCADO E MANGO MADE IN SICILIA

Sono giorni duri, lunghi e malinconici. Tutti sforniamo pizze, pane e focacce – io sono tra il “tutti “ - e poi guardo la mia pianta di avocado che cresce, alta e fiera. Il suo colore verde brillante illumina la mia stanza neutra, sui toni del tortora. La luce del sole la colpisce, e il verde brillante diventa verde speranza.

AVOCADO E MANGO MADE IN SICILIA
AVOCADO E MANGO MADE IN SICILIA
AVOCADO E MANGO MADE IN SICILIA
AVOCADO E MANGO MADE IN SICILIA

Ho piantato i noccioli dell’avocado qualche mese fa, era inverno, e non ci si aspettava tutto questo trambusto mondiale. Non dimenticherò mai il giorno in cui una confezione con 25 avocado è stata recapitata a casa: era inizio dicembre ed ero appena tornata dal laboratorio analisi, la notizia era nell’aria, ma quel giorno è diventata realtà. Stato gravidanza: Positivo!

Ho particolarmente a cuore la pianta di avocado nel mio soggiorno. Ma conosciamo i produttori. Ci siamo sentiti via social e in attesa di poter visitare le aziende SICILIA AVOCADO e ETNA MANGO di persona, vi lascio qui di seguito la nostra chiacchierata.

  • Ciao Andrea Passanisi, ti va di raccontaci come è nata l’idea di coltivare avocado e mango in Sicilia?

  • Ciao Nica, un grandissimo merito va innanzitutto dato ai professori, ai ricercatori ed ai lungimiranti imprenditori che con lo studio, la ricerca ed i primi investimenti in colture subtropicali alla fine degli anni ‘60 hanno dato un contributo essenziale; poiché, in particolare Sicilia Avocado ed Etna Mango, brand attivi nella produzione di avocado e mango d’eccellenza, ne rappresentano, oggi, il risultato. 

  • Quando ha avuto inizio la tua esperieza?

  • Quando ho iniziato, l’idea era quella di portare avanti le tradizioni di famiglia, legate da generazioni alla passione per la terra. Mi ci sono dedicato, pur senza alcuna esperienza, ho una  laurea in legge e tanta fantasia.Mi sono approcciato ad un nuovo modo di fare impresa ed alla coltivazione di qualcosa di nuovo ma compatibile con la vocazione del territorio di Giarre, in provincia di Catania, tra le pendici del vulcano Etna e la zona costiera. Un percorso iniziato più di un decennio fà che con sacrificio e determinazione oggi si è consolidato in una  cooperativa in via di espansione, la “Dal Tropico soc. coop. agr.” nata con l’impegno primario di voler fare squadra, con una visione contemporanea legata ai valori dell’etica e del rispetto ambientale e per mettere insieme le forze per investire e trainare lo sviluppo del territorio producendo frutta di eccellente qualità. Una Casa con le porte spalancate a chiunque si rispecchi in questi valori, che distribuisce, con esclusiva rappresentanza dei brand Sicilia Avocado®, Avocado di Sicilia® Etna Avocado® ed Etna Mango®, in Italia, in Europa ed in Cina e che conta nel suo portfolio, clienti business ed una piattaforma e-commerce, -  www.daltropico.it - fondata nel 2013, con oltre settemila utenze, su tutto il territorio nazionale, tra privati e gruppi di acquisto. Quest’ultima, diretta ed intuitiva, rappresenta la mia più grande soddisfazione e con la quale, per mezzo del corretto utilizzo dei social, raggiungiamo i nostri clienti, raccontando, a differenza di tanti commercianti o fantomatici produttori, le coltivazioni, la nostra quotidianità, il nostro costante impegno.

  • Esatto, questa è la prova che l’utilizzo dei social ai giorni d’oggi, sono un ottimo canale per far decollare la propria attività e essere in costante contatto con i propri clienti.  Ma veniamo un po' alla situazione Corona virus. Come state vivendo l’emergenza economica e sociale mondiale scatenata dal Covid-19?

  • Queste settimane le sto vivendo in modo atipico. Pur  giustificato nell’andare a lavoro ho preferito, per buon senso civico ed il profondo rispetto delle istituzioni, di rimanere a casa. Vado in azienda una volta a settimana. Per una persona vivace e positiva, quale sono, ed abituato a giornate intere in azienda, ritmi serrati tra lunghi tragitti in auto e continui viaggi di lavoro è stata inizialmente, ma immagino un po’ come tutti del resto, una botta di sconforto, oggi preso da una profonda riflessione riscopro il valore della casa e delle piccole cose.

  • Come cambierà secondo te, l’economia dopo l’emergenza?

  • Cambieranno le abitudini quotidiane, dal modo di pensare al modo di vivere, certamente con probabili ripercussioni economiche. Alcuni settori soffriranno più degli altri ,vedi il turismo ed il commercio, mentre invece l’agricoltura come nel dopoguerra farà la sua grande parte per il rilancio dell’economia. Oggi più che mai stiamo mostrando un grande senso di unità e di sacrificio, questo, insieme alla speranza ed alla fiducia, a mio avviso, saranno le basi per poter ripartire, certo che ne usciremo perchè l’Italia è una grande nazione.

NICA CARDINALE

La tua reazione a questo post?

like
1
dislike
0
love
3
funny
0
angry
0
sad
0
wow
0