WORLD PASTA DAY. UN TRIBUTO ALLA NOSTRA AMATA PASTA

“Maccarò..m'hai provocato e io ti distruggo! maccaroni..i me te magno!” (Alberto Sordi in ”Un americano a Roma”) La pasta, simbolo dell'italianità in Italia e nel mondo, non può non avere un giorno in cui celebrarla..ed è proprio il 25 ottobre il World Pasta Day.

 WORLD PASTA DAY. UN TRIBUTO ALLA NOSTRA AMATA PASTA
 WORLD PASTA DAY. UN TRIBUTO ALLA NOSTRA AMATA PASTA

In 10 anni il suo consumo mondiale è cresciuto da 9 a 15 milioni di tonnellate e 9 italiani su 10 lamangiano regolarmente e 1 su 3 tutti i giorni. Anche gli italiani provano a sperimentare quella di farro, kamut, di legumi, anche se poi il grande classico di grano duro è la più amata. Diciamocelo..è il vero piatto tipico italiano, simbolo della buona e sana dieta mediterranea. Arrivata alla sua 21ma edizione, il World Pasta Day quest'anno, tramite la kermesse “Al dente - the italian way of pasta” per una settiamana in 130 ristoranti in Italia e nel mondo sono stati proposti in
menu piatti di pasta ispirati al tema #pasta2050 esplorando le 6 tendenze che caratterizzeranno il nostro consumo di pasta nei prossimi 30 anni.


Ecco le 6 tendenze:
1- io mangio CLASSICO: la pasta al pomodoro
2- io mangio ETICO: pasta, verdure e sostenibilità
3- io mangio GLOBALE: pasta fusion e contaminazioni
4- io mangio DIVERSO: pasta fatta di ingredienti da scoprire
5- io mangio SEMPLICE: less is more, pasta essenziale e salutare
6- io mangio CONSAPEVOLE: attraverso la corretta informazione, la pasta è buona, sicura e sostenibile.

Secondo il Dott. Paolo Barilla, presidente international Pasta Organization, il consumo è raddoppiato perchè oltre a piacere molto, è un cibo accessibile e con un basso impatto ambientale, unisce le persone. E' un alimento antichissimo ma anche rivoluzionario perchè è buono per il palato, per il pianeta e per la nostra salute.
Anche Riccardo Felicetti, dell'omonimo pastificio, parla di basso impatto ambientale, perchè si è evoluto anche il modo di produrre abbassando l'inquinamento al minimo con nuove tecniche e nuovi macchinari.
Sostenibilità a 360 gradi è la chiave, tant'è vero che la pasta si candida come alimento ideale per sfamare il mondo. E in questo senso l'Unione Italiana Food ha donato alla comunità di Sant'Egudio, pasta sufficiente per i pasti di 100.000 persone che purtroppo non ce la fanno a provvedere al loro sostentamento.
La pasta non è solo cibo, ma unione, convivialità, tradizione, innovazione e sostenibilità.
Diventa ancora più buona se consumata insieme!

CRISTINA FIORE

La tua reazione a questo post?

like
1
dislike
0
love
0
funny
0
angry
0
sad
0
wow
0