MILANO: ARRIVA IL BARBECUE NIPPONICO CON GAMY ROBATA & MORE

Milano chiama Giappone e il Giappone risponde. Il panorama ristorativo milanese propone moltissimi ristoranti nipponici, che propongono dal sushi tradizionale a quello rivisitato (anche troppo!) fino a piatti fusion che derivano da diverse contaminazioni culinarie.

MILANO: ARRIVA IL BARBECUE NIPPONICO CON GAMY ROBATA & MORE
MILANO: ARRIVA IL BARBECUE NIPPONICO CON GAMY ROBATA & MORE
MILANO: ARRIVA IL BARBECUE NIPPONICO CON GAMY ROBATA & MORE
MILANO: ARRIVA IL BARBECUE NIPPONICO CON GAMY ROBATA & MORE
MILANO: ARRIVA IL BARBECUE NIPPONICO CON GAMY ROBATA & MORE

Molti però non sanno che la cucina tradizionale giapponese vanta non solo sushi, ma vi sono ingredienti e preparazioni tutte da scoprire, tra cui il Robatayaki, che letteralmente significa “cibo cotto sulla griglia”. Robata vuol dire “fumaiolo” e Yaki “grigliato”.

Il metodo di cottura prevede l’utilizzo di apposite piastre a carbone, che garantiscono lo stesso effetto del barbecue.
Si narra che un pescatore che desiderava cuocere nell’immediato sulla sua barca il pesce che aveva pescato, si procurò una cassetta di legno e la riempì di carbone per cuocere su questa “piastra ingegnosa” il pesce.
Viene amato dalla popolazione giapponese sia per la bontà delle pietanze che per lo show cooking. La caratteristica principale del Robatayaki è che lo Chef coinvolga i clienti durante la preparazione.
Carne, pesce e verdure, purché freschissimi vengono cotti sulla griglia.

Dopo una marinatura degli ingredienti a base di soia e sale, durante la cottura sulla griglia si procede a spennellare con salsa di soia o salsa barbecue.

Aperto all'inizio di Agosto 2019 in Via Gustavo Modena 28, Gamy Robata & More vuole proporre la vera cucina giapponese, facendo conoscere al pubblico milanese il Robatayaki, senza dimenticare la proposta più tradizionale composta da tartare, yakisoba, udon, gyosa, sushi, sashimi e uramaki.

Il donburi, a volte abbreviato come don, che letteralmente significa “scodella”, è un piatto tipico della cucina giapponese, costituito da pesce, carne, verdure o altri ingredienti lasciati bollire insieme e serviti sul riso. Da Gamy potrete trovarne diverse tipologie!

Gli amanti della carne non rimarranno delusi. Da provare la battuta di manzo in stile koreno, la tartare di Fassona piemontese con uova di quaglia, i ravioli ripieni di maiale o di manzo e il robata con pollo, Black Angus e pancetta!

Situato all’interno di un palazzo di inizio novecento, il locale si articola in una serie di sale raccolte, con il preciso intento di offrire un ambiente caldo ed intimo, dove poter trascorre una cena fra amici o un pranzo di lavoro in un clima riservato e rilassato. In ogni sala le ampie vetrate a tutta altezza si rivolgono sull’esterno di via Modena e, unitamente alle discrete aperture fra una sala e l’altra, offrono un respiro più ampio e luminoso.

Le scelte operate nella selezione dei materiali (la pelle, il velluto, il ferro ed il legno naturali) e nelle tonalità degli arredi e dei rivestimenti (con l’alternanza di sfumature antracite ed ocra) contribuiscono alla creazione di un ambiente armonioso: si ripropone così, anche nella location, quel “bilanciamento dei contrasti”, ricercato nell’offerta culinaria. Il coordinamento dei lavori dell’architetto Flavia Sensale ed il costante dialogo e confronto con tutti i fornitori hanno consentito di realizzare questo obiettivo.

Gamy nasce dall’iniziativa di quattro soci con precedenti esperienze nel settore della ristorazione.

AmandaGabrielLorenzo e Zhou hanno condiviso la volontà di riproporre con originalità le tradizioni della cucina asiatica, in un ambiente ricercato, offrendo un vero e proprio “viaggio culinario”, unico nel suo genere.

Le esperienze più significative sono certamente quelle di Gabriel Cruz Lima e di Zhou Yanping, che hanno alle spalle lunghi percorsi professionali, in parte condivisi in passato.

Gabriel per molti anni ha ricoperto il ruolo di direttore al ristorante Finger’s di Milano, dove ha iniziato la propria carriera subito dopo aver ottenuto il diploma come Food & Beverage Manager.

Gabriel, oltre ad aver conquistato molti altri attestati nell’ambito della ristorazione, è sommelier di Sakè e Wine Specialist. Questo percorso gli consente oggi di gestire Gamy con competenza e saggezza. La disciplina ed il metodo adottati nell’organizzazione del servizio di sala, la cura dei dettagli, la sensibilità nel comprendere i bisogni dei propri clienti, per non dimenticare la perfetta conoscenza delle materie prime, rappresentano per Gabriel dei capisaldi imprescindibili.

Zhou è affidata la responsabilità della cucina. Zhou ha maturato una trentennale esperienza, tra Cina, Giappone, Corea e Milano, luoghi dove ha vissuto per molti anni, arricchendo le proprie esperienze nella cucina fusion.

Zhou si occupa, con l’aiuto di Gabriel, della definizione dei menù e della selezione degli ingredienti e delle materie prime. Inoltre, Zhou cura direttamente la loro lavorazione a crudo, la scelta e la preparazione delle salse, oltre a coordinare le attività di cucina. La volontà di sperimentare, di contaminare le tradizioni della cucina giapponese, cinese e delle altre cucine asiatiche, non fanno perdere di vista l’obiettivo principale: l’equilibrio ed il bilanciamento dei contrasti. La presentazione e la cura dell’impiantamento completano questa missione.

Non ci resta che scoprire questa chicca!

 

Gamy Robata & More

Via Gustavo Modena 28

Milano 20129

Tel: 02 8355 8231
info@gamymilano.it

FB - @gamymilano

Instagram - @gamyrobataemore

www.gamymilano.it

 

TERESA ONORATO

 

La tua reazione a questo post?

like
3
dislike
0
love
0
funny
0
angry
0
sad
0
wow
0