La Pinsa a Milano

La pinsa, no non c’è un errore di battitura e non sto parlando della pizza ma bensì di questa eccezionale ricetta romana tornata prepotentemente in voga negli ultimi anni anche a Milano.

La Pinsa a Milano
La Pinsa a Milano
La Pinsa a Milano
La Pinsa a Milano
La Pinsa a Milano
La Pinsa a Milano
La Pinsa a Milano
La Pinsa a Milano
La Pinsa a Milano

L’antica ricetta è stata rielaborata e perfezionata dal tecnico pizzaiolo Corrado di Marco nel 2001, mixando farine di diversa origine (frumento, soia e riso) con pasta madre si da origine al vero mix per creare questa pietanza unica e così diversa dalla pizza, sia per lavorazione che per forma (rigorosamente ovale); altre caratteristiche uniche sono la consistenza, morbida dentro e croccante fuori, e la leggerezza, alta digeribilità dovuta proprio agli ingredienti utilizzati e alla lunga lievitazione (almeno 24 ore).

La Pinsa si presta così a condimenti (o topping) di vario genere, dagli ingredienti più semplici alle creazioni più gourmet, la fantasia è l’unico limite per questo prodotto eccezionale. Lo scetticismo iniziale di un milanese  può essere abbattuto solamente da un assaggio che vi lascerà senza parole, perlomeno questo è ciò che è successo a me, facendomi entrare nel cuore (e nello stomaco) la Pinsa.

A proposito di assaggio… dove gustarla? Ecco 3 posti dove la pinsa viene realizzata a regola d’arte e la passione dei pinsaioli si riversa in creazioni uniche e gustosissime:

Prima – Comfort Food & Bar (Via Casale, 7, 20144 Milano)

(Recensione https://storiedifood.com/2019/10/01/prima-comfort-food-bar/ )

Locale in zona navigli che serve dalla colazione al dopo cena, peculiarità è la Pinsa lavorata e sfornata dal pinsaiolo Fabio Carpentieri.

Diverse proposte in menù, divise tra le classiche e le signature, le materie prime sono di eccezionale qualità, i prodotti utilizzati sono stagionali e le pinse variano mensilmente in menù. La ricerca continua della perfezione degli accostamenti di sapori da vita a pinse ricche ed equilibrate, vere e proprie esplosioni di sapori e piacere al palato.

Le pinse top:

Friggitelli, pancetta stufata, fior di latte di "Agerola" e cipolla rossa agrodolce

Ventricina piccante del “vastese”, pomodorini del piennolo d.o.p, ricotta di “agerola” e pomodorino giallo semi dry  

Perché andarci?

Perché i navigli sono uno dei cuori della movida milanese, per la pinsa  farcita con materie prime di altissima qualità e per i loro cocktail strepitosi.

Un’Altra Pasta (Via Bergamini 5)

(Recensione https://storiedifood.com/2019/10/10/unaltra-pasta-la-pinsa-in-centro-a-milano/)

Locale in zona centralissima, a due passi dal Duomo, “Un’Altra Pasta” vive la Pinsa come una religione e propone la propria versione super lievitata (72 ore) e con un impasto composto da un mix di 4 farine diverse tutte di origine italiana, biologiche e ogm free.

Anche in questo caso si punta su materie prime regionali di altissima qualità ed eccellenze gastronomiche italiane (come ad esempio gorgonzola di Novara IGP, cipolle di Tropea, noci del Piemonte, crudo San Daniele 22 mesi). Possibilità di ordinare la pinsa intera o mezza pinsa.

Le pinse top:

La Parmigiana con Pomodoro, Mozzarella, Melanzane, Parmigiano Reggiano 24 Mesi, Basilico.

Formaggio e pere con Mozzarella, Pere, Gorgonzola Novara IGP, Noci Del Piemonte, Miele

Perché andarci?

Per la passione maniacale nella realizzazione della pinsa e per la sua leggerezza.

Antico Granaio Pinseria (Via Cairoli 14 - Vigevano )

(Recensione https://storiedifood.com/2019/10/11/antico-granaio-pinseria-vigevano-pv/ )

Locale piccolissimo a Vigevano, una serie di tavoloni con sgabello dove poter degustare le loro pinse e la possibilità di prenderle sia da asporto che di acquistare la versione “liscia” da cuocere direttamente nel proprio forno di casa.

L’impasto delle loro pinse è iposodico, consiglio quindi di “aggredire” l’ordinazione con ingredienti decisi e molto sapidi. Una ventina circa di pinse nel menù con alcune new entry settimanali.

Le pinse top:

Pomodoro, mozzarella, melanzane a cubetti, alici, pomodori secchi, bufala campana

Guanciale, pecorino e pepe

Perché andarci?

Per l’atmosfera familiare, per la possibilità di ordinare ogni pinsa in versione classica o ridotta (pinsina), perché Vigevano è un gioiellino di paese alle porte di Milano e una tappa all’Antico Granaio è una buona scusa per visitarlo.

DAVIDE FONTANA

 

 

La tua reazione a questo post?

like
3
dislike
0
love
0
funny
0
angry
0
sad
0
wow
0