CASALE ROCCOLO

Chi dice che i giovani d’oggi pensino solamente a uscire a divertirsi non ha mai conosciuto Fabio, proprietario di un angolino di paradiso che si chiama Casale Roccolo e si trova a Binago, paese a cavallo tra le provincie di Como e Varese. Ma a ben vedere forse il suo divertimento sta proprio in questo: la passione che mette per allevare le sue caprette e produrre i suoi deliziosi formaggi è ineguagliabile.

CASALE ROCCOLO
CASALE ROCCOLO
CASALE ROCCOLO
CASALE ROCCOLO

Casale Roccolo è un’azienda agricola in cui 140 caprette camosciate delle Alpi dal mantello
marrone e gli occhi vispi vivono circondate da boschi e prati nei quali hanno la possibilità di
passare gran parte delle loro giornate in una condizione di pace assoluta.
Ci credo che riescano a produrre un latte così buono!


Vengono curate e coccolate 24 ore su 24 da Fabio e suo padre con l’aiuto di fidati
collaboratori che da anni lavorano al loro fianco, creando una vera e propria azienda
famigliare. Sono stata a trovarli diverse volte ed è stato meraviglioso assistere al momento della
mungitura, con tutte le caprette diligentemente in fila che attendono il proprio turno con una sorta di sorriso gioioso sul musino.


L’ultima volta che sono stata al Casale ho potuto conoscere gli ultimi arrivati, una marea di
piccolini che giocavano tra di loro con a fianco le loro mamme, sempre vigile e attente.
Il Casale non è solo allevamento ma anche caseificio con la produzione di diverse tipologie di formaggi freschi e stagionati, ovviamente tutti rigorosamente derivanti da latte di capra
crudo. Partendo dai formaggi freschi più conosciuti abbiamo il caprino, la ricotta e il primo sale, ottimi per creare piatti freschi ed estivi e, perché no, anche perfetti nella loro versione
spalmabile per creare gustosi panini e sandwich.


Sorprendente è il pepato, molto simile al caprino sia come gusto che consistenza ma si
tratta di una pezzatura più grossa che permette la vendita a fette: un vero e proprio
mattoncino avvolto da pepe nero che rende il sapore più deciso e audace.


Uno dei formaggi che adoro di più è lo zincarlin, vera tipicità della nostra zona.


Si tratta sempre di un formaggio spalmabile simile alla ricotta a cui però vengono aggiunti
pepe, aglio, prezzemolo e olio di semi di girasole che creano un sapore unico, perfetto per
mantecare il risotto ma altrettanto eccezionale da mangiare spalmato sul pane.
Nella parte dei formaggi stagionati troviamo la caciotta e il tronchetto dal gusto dolce e
delicato mentre per i palati che amano sapori più forti ci sono la formagella e la geppa,
stagionata minimo 3 mesi.
Una menzione speciale tocca al Gubet, vera e proprio star del Casale Roccolo.
Vi chiederete: come mai? Semplicemente perché è un campione del mondo!
Questo tronchetto, venduto nella pezzatura di 200 grammi, lo scorso anno ha vinto il primo
premio al World Cheese Award conquistando l’intera giuria che ha elogiato la sua
perfezione e il suo eccellente equilibrio di sapore delicato e cremoso ma allo stesso tempo
aromatico e complesso.
Io semplicemente lo adoro, insieme allo Zincarlin si contende lo scettro come mio formaggio
preferito.
Anche il Gubet può essere utilizzato in cucina per rendere particolari molti piatti classici e
tradizionali, a partire dalla pizza.
A me piace nella versione “liscia”, magari semplicemente con l’aggiunta di un goccio di olio
extravergine d’oliva oppure racchiuso in un leggero ma saporito panino insieme a del
pomodoro fresco.

Vi ho già fatto venire l’acquolina in bocca? Ottimo! Ma ancora non sapete che il Casale
Roccolo pensa anche alle nostre merende, con la produzione di budini e yogurt adatti a
tutti, anche alle persone intolleranti al lattosio.


E quindi affrettatevi, le caprette vi aspettano!

FRANCESCA LURASCHI

La tua reazione a questo post?

like
1
dislike
0
love
0
funny
0
angry
0
sad
0
wow
1